Come organizzare un viaggio in Russia (low cost)

Come organizzare un viaggio in RussiaDiciamolo: organizzare un viaggio in Russia non è facile e non è da tutti. La Russia è un paese sterminato, in gran parte inesplorato e ancora non abituato al turismo, specie fuori da Mosca e SPB. Quasi nessuno parla inglese e la maggior parte delle scritte, in strada, nei ristoranti e sui trasporti pubblici sono in cirillico. Ma tutto ciò a un painderoutiano piace eccome! Sarà ancora più emozionante e vivrete delle avventure indimenticabili.

Dopo 4 mesi a Mosca e decine di viaggi, ho scritto la mia piccola guida al come organizzare un viaggio in Russia: dal visto russo alla prenotazione dei treni, dal come decidere l’itinerario ai pericoli e contrattempi. Se avete domande più specifiche non esitate a contattarmi, risponderò molto volentieri!
Buona lettura,
Ele

Come organizzare un viaggio in Russia: in breve

Murmansk fiordo1. Cosa vedere e per quanti giorni è la prima cosa da decidere. Il visto (obbligatorio) è un vincolo fastidioso che di fatto ci impedisce di lanciarci all’avventura senza aver deciso o prenotato nulla. Poi, più si sta in Russia più si paga: è importante decidere bene quanti giorni stare, dove andare e cosa vedere in anticipo per ottimizzare i tempi ed evitare di marcire in un freddo carcere ex-sovietico (quanto adoro farvi terrorismo psicologico sulla Russia ♥)
[in foto sopra: il fiordo di Murmansk, sul Mar Glaciale Artico]

2. Prenotare i voli è il secondo step. Le compagnie low cost si stanno timidamente avvicinando alla Russia, ma non sperate di trovare voli a 1.99€, e la logica è ancora quella per cui prima si prenota meglio è. Ce la si può cavare, in media, con 100-250€ a/r.

3. A partire da due mesi prima si possono prenotare i treni russi dal sito ufficiale. Prima prenotate, più risparmiate. I treni russi sono cancellabili e si può ricevere indietro circa l’80% del costo del biglietto, ma è comunque meglio decidere e comprare i vostri spostamenti il prima possibile perché, specialmente d’estate lungo la Transiberiana, è facile trovare il tutto esaurito.

4. Il quarto step è il temibile visto russo (almeno 1 mese prima), che si può fare da soli (più economico ma fattibile solo per chi abita vicino a Milano o a Roma) o con un’agenzia. Per entrambe le opzioni ho scritto due post dedicati.

Qui sotto una spiegazione più approfondita di tutti questi punti. Buona lettura!

Decidere cosa vedere e quali città visitare in Russia

Una mini-lista di itinerari classici o che ho disegnato per i miei viaggi in Russia:

> Mosca e San Pietroburgo, 8/10gg

Mosca Piazza Rossa InvernoLa durata dipende da quanto conoscete la cultura russa e quanto vi interessa esplorare le città e approfondirle. In meno di 4gg a Mosca rischiate di vedere solo il Cremlino e poco altro, mentre la città offre molto, molto di più! Lo stesso vale per San Pietroburgo, per cui servono almeno 3gg pieni. Io consiglio, per non correre, di fare 6+4 o 5+5, sapendo che se vi stancherete dei ritmi frenetici potrete sempre fare una giornata nei bellissimi paesini di campagna a un tiro di schioppo dalla città (Vladimir, Suzdal, Sergeyev Posad, Kolomna etc. nell’Anello d’Oro di Mosca; Peterhof etc. per SPB).

10 cose da vedere a Mosca per innamorarsene
Mosca, 7 itinerari a piedi, su sentieri meno battuti
Diari, appunti, consigli e itinerari da San Pietroburgo

> Transiberiana, almeno 3/4 settimane

La Transiberiana è la linea ferroviaria più lunga al mondo, che collega Mosca con Vladivostok, affacciata sul Giappone. In realtà di Transiberiane ne esistono due, ma quella più popolare è senza dubbio quella che passa più a sud, dal Lago Bajkal, e prosegue lungo il fiume Amur e il confine con la Cina. Se non è facile organizzare un viaggio in Russia, organizzare una Transiberiana lo è ancora meno: basta però informarsi bene.

Tenete a mente che tutti gli orari dei treni in tutta la Russia sono nell’ora di Mosca (GMT +3.00)!

Alcuni la modificano deviando in Mongolia (Transmongolica) e in Manciuria (Transmanciurica) fino a Pechino, altri vogliono solo rimanere sul treno scendendo soltanto, dopo 7 giorni, a Vladivostok. Ma lungo la Transiberiana ci sono interessantissime città da vedere: Vladimir, Nizhny Novgorod, Kazan’, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk e il lago Bajkal, Khabarovsk etc. fino a Vladivostok. Sempre che non decidiate di fermarvi a fare un trekking nelle immense montagne dell’Altai, al confine con la Cina, spingendovi in Kazakhstan e Kyrgyzstan…

Per il momento, io l’ho percorsa solo fino a Ekaterinburg, la porta della Siberia.

> Nord-Ovest russo + Mosca e San Pietroburgo, 16gg

Solovky Russia IsoleItinerario di 16gg che ho percorso nel 2015. Entrata dalla Finlandia, ho fatto tappa a SPB e ho preso un treno per Kem’, il porto da cui partono i traghetti per le Isole Solovky, zolle di terra che affiorano dal Mar Bianco e puntellate di antichissimi monasteri e dalle rovine del primo GULAG. Da lì ho proseguito ancora più a Nord verso Murmansk, il più grande porto al mondo sull’Artico (300.000 abitanti, poco meno di Firenze, giusto per intenderci) e zona militare di importanza cruciale. Da lì mi sono sparata 39 ore di treno per tornare a Mosca, da Mosca a San Pietroburgo di nuovo e da lì a Tallinn, in Estonia.

Il mio itinerario di 16gg in Russia del Nord Ovest
Murmansk, dove finisce il mondo
Le Isole Solovky, sul Circolo Polare Artico tra monasteri e GULAG

> Russia Europea a Est di Mosca, 13gg

Nizhny Novgorod RussiaSe invece siete curiosi di vedere com’è l’ordinaria amministrazione nelle piccole (grandi) città dell’Est Europeo, potreste pensare di farvi un giro unendo Mosca alle capitali delle molte regioni e repubbliche circostanti. Rimarrete senza parole dalla varietà di popoli, lingue e culture sparsi a macchia di leopardo nelle grandi pianure a ovest degli Urali. Presto ci scriverò un post dedicato: per ora accontentatevi di un breve schemino riassuntivo, che poi può benissimo essere anche un inizio di Transiberiana.

Mosca, 5gg
Vladimir, 1gg (3h di treno regionale, 1h alta velocità)
Suzdal’, 1gg (si raggiunge con 40′ di autobus da Vladimir, per circa 200rub a/r)
Nizhny Novgorod, 2gg (8h treno notturno, 4h alta velocità)
Kazan’, 2gg (8h da Nizhny N., solo treni a lunga percorrenza)
Mosca, 2gg (16h da Kazan’)

I più curiosi si possono spingere ancora più a sud di Kazan’ e raggiungere le grandi pianure del Volga: Samara, Saratov, Volgograd…

Come raggiungere la Russia (low cost)

Raggiungere la Russia sta diventando sempre più economico, ma i prezzi sono comunque lontani dagli standard low cost a cui ci siamo abituati per viaggiare in UE.
Ecco una lista delle compagnie aeree più abbordabili che volano in Russia.

Per Mosca

Pobeda da Milano Bergamo e Pisa, voli diretti.
Per ora il più economico, ma vende i voli solo a partire da 2 mesi prima. Io sono riuscita a prendere un Mosca – Pisa a 40€!

S7 (Siberia Airlines) da Torino, Genova, Verona, Pisa, Napoli e Catania
(ma attenzione perché spesso mostrano i prezzi senza tasse e non sempre sono così economici come sembra!)

Ukrainian Airlines, con scalo a Kiev, da varie città italiane
(grossi sconti per a/r dagli stessi aeroporti)

Moldova Airlines, con scalo a Chisinau, da Torino, Milano, Bologna, Verona, Venezia, Firenze e Roma (prezzi davvero interessanti)

Wizzair, da Budapest.
(prezzi vantaggiosi ma bagaglio minuscolo)

LOT (Polish Airlines), con scalo a Varsavia, da varie città italiane.
(ma mi ci sono trovata malissimo: nessun pasto nonostante sia una compagnia di linea, pulci sui grammi in eccesso del bagaglio a mano, avevo 8.2 invece di 8kg, ritardi epocali non giustificati… Insomma, evitatela, ci sono alternative migliori)

Per San Pietroburgo

S7, da Torino, Genova, Verona, Pisa, Napoli e Catania

Air Baltic, con scalo a Riga, da varie città italiane.
(non super economica e con bagaglio minuscolo, ma purtroppo su SPB c’è poca scelta)

Moldova Airlines, con scalo a Chisinau, da Torino, Milano, Bologna, Verona, Venezia, Firenze e Roma (prezzi davvero interessanti e magari ci incastrate anche un giretto a Chisinau?)

Ryanair su Tallinn (Estonia) o Riga (Lettonia), da cui potete prendere un pullman di 6/7h (circa 10-20€) per San Pietroburgo. Se siete arditi ci sono anche pullman per Mosca, ma il viaggio è tipo infinito…
> compagnie che ho provato e consiglio per spostarsi nelle Repubbliche Baltiche e da/per la Russia: LUX Express (e la linea super low cost interna Simple Express) ed Ecolines.

Easyjet su Tallinn (Estonia), vedi sopra come per Ryanair.

Per le altre città russe (spesso con scali a Mosca)

S7 (Siberia Airlines), con voli diretti o scali da varie città italiane

Aeroflot, la compagnia di bandiera che a volte ha prezzi interessanti

Come fare il visto per la Russia

Con almeno un mese di anticipo dovete pensare a fare il visto in uno dei centri visti in Italia (a Milano, Verona, Genova, Roma e Palermo). La procedura non è immediata né economica. Calcolate, nella migliore delle ipotesi, almeno 100/150€ e almeno 10 giorni di calendario di attesa per una procedura ordinaria. Leggi le due guide passo-passo nei post dedicati per approfondire.

Come fare il visto per la Russia da soli
Come fare il visto per la Russia con un’agenzia

Come spostarsi in Russia (low cost)

I treni russi sono puliti, sicuri, veloci e soprattutto puntualissimi. Il problema è che in Russia tutto è distante migliaia di km! Per viaggiare in Russia vi serve tanto tempo e tanta calma. La Russia non è un paese per le toccate e fuga o per corse contro il tempo.

In Russia ci si può spostare in aereo (vedi sopra) con voli interni a prezzi accessibili, ma gli aeroporti sono molto distanti dalle città, specialmente a Mosca e a SPB, ed è costoso raggiungerli.

Il sito ufficiale delle ferrovie russe, l’unico da cui comprare i biglietti, è pass.rzd.ru.

Tradotto male in inglese e solo parzialmente, non è proprio facilissimo da usare, specialmente se non avete idea di come siano fatti da dentro i treni russi. Vi consiglio di leggere una guida che avevo scritto dopo aver seguito la “lezione speciale di treni russi” fattami da due amici 🙂

Guida completa: come prenotare i treni russi

Per Mosca – San Pietroburgo c’è l’alta velocità, che costa come l’aereo (25/30€) ma, in totale, ci mette molto meno (circa 4h). Altrimenti potete dormire su un treno normale, che impiega 8/9h e costa sui 15€. L’alta velocità adesso arriva anche a Nizhny Novgorod, una delle prime possibili tappe della Transiberiana.

Pericoli e contrattempi

come organizzare un viaggio in russia low costPer un turista di passaggio, la Russia e specialmente le grandi città sono molto sicure e sorvegliate. Non c’è praticamente micro-criminalità e per le strade c’è talmente tanta gente che anche una donna che viaggia da sola passa totalmente inosservata. [in foto: capre giocano a calcio alle Isole Solovky, Mar Bianco]

Anche i poliziotti corrotti che chiedono mazzette non si trovano quasi più. Se vi spingete fino in Siberia o in regioni più remote e poco abitate è meglio stare alla larga dalla polizia, che non parla inglese e non è molto ben disposta nei confronti degli stranieri. Va da sé: non fate cose stupide, non fotografate zone militari o sensibili, non attirate troppo l’attenzione ed evitate di segnalare al mondo intero che siete turisti stranieri e andrà tutto bene.

L’alcolismo è un problema serio in Russia, ma a Mosca e San Pietroburgo difficilmente troverete bande di ubriachi molesti, perché è pieno di polizia in giro, giorno e notte. In ogni caso le città sono sempre molto affollate e c’è di sicuro qualcuno che saprà aiutarvi. State tranquilli.

L’AIDS è un’altra piaga sociale, specialmente nell’Est russo. A Ekaterinburg addirittura l’HIV è stata dichiarata epidemica, perché oltre l’1.8% delle persone in città è sieropositiva. Usate il buon senso.

Le persone sono molto gentili e disponibili, ma non amano parlare inglese, anche se magari sanno qualche parola. Sforzatevi di parlare un po’ di russo (uno spasibo apre mille porte) e verrete ripagati da calore e ospitalità. Non pretendete che tutti debbano sapere l’inglese, abbiate pazienza e provate a capire la storia di questo paese: non siete in Europa, almeno non in questo senso. Più sarete testardi, più tutto vi remerà contro.

Se entrate in Russia via terra, calcolate almeno un’ora (ma a volte anche due o più) di coda in frontiera e controlli approfonditi. Potete portare legalmente con voi un massimo di 5kg di prodotti alimentari UE sanzionati.

Altri consigli

metro di mosca arbatskayaLa splendida Metro di Mosca può spaventarvi un po’ se è la prima volta che la prendete. E’ tutto scritto in russo ed è essenziale saper leggere un po’ di cirillico.

Questo post vi sarà utile: Guida pratica: le più belle stazioni della metro di Mosca

Se volete andare in Russia d’inverno, è bene che vi vestiate bene e sappiate a cosa andate incontro: il paese è molto ben attrezzato, specialmente a Mosca e SPB, ma nelle città più isolate potreste avere qualche problema, scarpe inadatte o potrebbe essere pericoloso se non sapete come muovervi.

In caso, leggete: Come sopravvivere all’inverno russo

Penso sia tutto, cari i miei painderoutiani!
A presto,
Ele

 


Zan-zan! Iscriviti alla Newsletter!

* indicates required


Forse ti può interessare anche...

4 thoughts on “Come organizzare un viaggio in Russia (low cost)

  1. Grazie per questo articolo!!!
    Sto pensando di andare a San Pietroburgo insieme ad un’amica, ma non sapevo da dove cominciare per l’organizzazione. Non mi piace rivolgermi ad una agenzia di viaggi, preferisco programmare tutto da sola e questo tuo post è utilissimo, era proprio ciò di cui avevo bisogno!

  2. Grazie Elena, sono felice ti sia stato utile! Buoni viaggi, spero che la Russia ti piacerà ancora di più!
    Un abbraccio e buoni viaggi

  3. Fantastico articolo, fatto molto bene e molto utile! Io sto tornando in Russia la seconda volta (la prima era stata una pazzia di 4 giorni a Mosca), questa volta 7 giorni tra SPB e Mosca. Sicuramente torneremo altre volte per vedere le innumerevoli meraviglie che il Pese offre oltre alle due città più rinomate, e questo post lo metto tra i preferiti!
    Ora corro a leggere gli altri post che ho aperto mentre leggevo questo!

Lascia un commento

*

Optionally add an image (JPEG only)